Energia. Telecontrollo. Sicurezza. Tutto questo nel cuore verde dell’azienda, in tutti i progetti, ovunque nel mondo.

Codice Etico

Shitek – Codice di Condotta Aziendale

 

Shitek adotta dal 2006 prassi aziendali rette da integrità, onestà, correttezza e dal rispetto di tutte le leggi applicabili. I dipendenti Shitek hanno da sempre sostenuto e condiviso questo impegno nelle loro attività quotidiane. Il nostro Codice di Etica Aziendale dimostra e favorisce la realizzazione continua dei Principi aziendali fissando degli standard minimi e non negoziabili di comportamento nelle principali aree. L’intenzione di questo Codice è quello di servire come misura di riferimento per la valutazione di tutte le attività. In caso di dubbio, i dipendenti vi troveranno delle indicazioni sul comportamento corretto da adottare in una determinata situazione, dato che ognuno di loro ha la responsabilità di “fare la cosa giusta”, responsabilità che non può essere delegata. I dipendenti dovranno sempre basarsi sui seguenti principi:

  • Evitare qualsiasi condotta che potrebbe danneggiare omettere a rischio l’Azienda Shitek o la sua reputazione;
  • Comportarsi in modo legale ed onesto;
  • Ai fini di questo Codice, il termine “dipendenti” include i dipendenti, i soci, i dirigenti e i Direttori di Shitek Technology srl.

INDICE

  1. Rispetto delle leggi, delle norme e dei regolamenti
  2. Conflitti di interessi
  3. Cariche direttive e altre attività esterne
  4. Membri della famiglia e parenti
  5. Opportunità per l’azienda
  6. Antitrust (antimonopolio) e Fair Dealing (correttezza commerciale)
  7. Dati riservati
  8. Frodi, Protezione dei beni aziendali, contabilità
  9. Discriminazioni e molestie
  10. Corruzione e subornazione
  11. Mancato rispetto delle norme
  12. Segnalazione di comportamenti illegali o non conformi

1. Rispetto delle leggi, delle norme e dei regolamenti

Shitek e i suoi dipendenti sono vincolati dalla legge. Il rispetto di tutte le leggi e i regolamenti in vigore non deve mai essere oggetto di compromessi. Inoltre, i dipendenti dovranno rispettare le norme e i regolamenti interni così come richiesto dalle circostanze.

2. Conflitti di interessi

Un conflitto di interessi si verifica quando gli interessi personali di un dipendente o gli interessi di un terzo entrano in conflitto con gli interessi di Shitek. In tale situazione, può essere difficile per un dipendente comportarsi in modo totalmente conforme agli interessi di Shitek. I dipendenti dovranno cercare di evitare i conflitti di interessi, quando possibile. Se si è verificata una situazione di conflitto di interessi o se un dipendente prevede che una situazione possa comportare o portare a un conflitto di interessi, il dipendente dovrà segnalarlo al proprio superiore diretto e/o alle Risorse Umane in modo da risolvere la situazione in modo corretto e trasparente.

3. Cariche direttive e altre attività esterne

Non si dovranno svolgere attività al di fuori di Shitek se queste possono interferire con le responsabilità dei dipendenti nei confronti dell’azienda o se esse creano rischi per la reputazione di Shitek o possono in qualche modo entrare in conflitto con gli interessi di Shitek. Quando nutrono dubbi sulla liceità di un’attività, i dipendenti devono chiedere un parere al Direttore. Le seguenti posizioni ed attività sono ritenute accettabili solo previa autorizzazione di un componente del Comitato Esecutivo:

  •  membro di un Comitato
  •  dirigente
  •  dipendente
  •  partner
  •  consulente

L’autorizzazione non sarà concessa se la posizione o l’attività potrebbero entrare in conflitto con gli interessi di Shitek o le responsabilità dei dipendenti. Se non è l’azienda a chiedere di assumere una particolare posizione o di svolgere una certa attività, i dipendenti accetteranno attività o cariche esterne a loro proprio rischio e a loro spese, dedicandovi solo il tempo libero.

4. Membri della famiglia e parenti

I parenti stretti e i partner dei dipendenti possono essere assunti come dipendenti o consulenti solo se la nomina si basa su precise competenze, prestazioni, capacità ed esperienze. Questi principi di assunzione equa sono validi per tutti gli aspetti del rapporto di lavoro, comprese le retribuzioni, le promozioni e i trasferimenti, anche nel caso in cui la relazione nasca dopo che un certo dipendente è entrato a far parte dell’azienda. È possibile dare la priorità ai figli dei dipendenti Shitek per periodi di stage, di formazione, di collaborazione durante le vacanze e per simili incarichi a tempo determinato, purché essi abbiano pari qualifiche rispetto ad altri candidati.

5. Opportunità per l’azienda

I dipendenti non dovranno mettersi in concorrenza con l’azienda, né dovranno sfruttare le opportunità commerciali che individuano durante il rapporto di lavoro, a meno che l’azienda rinunci espressamente ad ogni interesse per tali opportunità. Se qualche dipendente fosse interessato a sviluppare opportunità commerciali che potrebbero essere di interesse per l’azienda, dovrà informare il suo superiore diretto, il quale sottoporrà la questione alla Direzione per capire se l’azienda è interessata a queste opportunità. Anche se l’azienda non esprimesse interesse per tali opportunità, il dipendente potrebbe sfruttarle a proprio vantaggio solo se fosse evidente che questo non lo porterebbe ad entrare in concorrenza con le attività dell’azienda stessa.

6. Antitrust (antimonopolio) e Fair Dealing (correttezza commerciale)

Shitek è pronta a competere con successo nel mondo degli affari e lo farà nel pieno rispetto di tutte le leggi in vigore sull’antimonopolio, sulla concorrenza e sulla correttezza commerciale. I dipendenti dovranno quindi rispettare sempre le seguenti norme:

  • le politiche commerciali e i prezzi saranno sempre stabiliti in modo indipendente e non saranno mai concordati, formalmente o informalmente, con i concorrenti e con altri parti non legate all’azienda, sia in modo diretto che indiretto;
  • i clienti, le aree territoriali e i mercati di distribuzione dei prodotti non saranno mai distribuiti tra Shitek e i suoi concorrenti, ma saranno sempre il risultato di un’equa concorrenza;
  • i clienti e i fornitori saranno trattati con correttezza. Tutti idipendenti, in particolare quelli che lavorano nel Marketing, nelle Vendite e negli Acquisti, o che sono regolarmente in contatto con i concorrenti, devono garantire di avere familiarità con le norme sulla concorrenza.

7. Dati riservati

I dati riservati sono quelli che non possono essere o non sono stati ancora resi di pubblico dominio. Comprendono i segreti commerciali, i piani aziendali, di Marketing e dei servizi, le opinioni dei consumatori, i progetti relativi all’Engineering e alla Produzione, i progetti, i database, le registrazioni, i dati relativi agli stipendi e qualsiasi altro dato finanziario o di altro genere non reso pubblico. Per Shitek la continuità dei risultati positivi dipende dall’uso dei suoi dati riservati e dal fatto di non divulgarli a terzi. I dipendenti non dovranno divulgare questi dati riservati, né consentirne la divulgazione, a meno che questo non sia richiesto dalla legge o autorizzato dalla Direzione. Questo obbligo continua anche dopo il termine del rapporto di lavoro. Inoltre, i dipendenti devono fare tutto il possibile per evitare una divulgazione involontaria dei dati, prestando una particolare attenzione quando effettuano operazioni di salvataggio o di trasmissione dei dati riservati. Shitek riconosce alle parti terze lo stesso interesse a proteggere i loro dati riservati. Nei casi in cui dei terzi, come partner, fornitori o clienti, condividano con Shitek alcuni dati riservati, questi saranno trattati con la stessa cura prestata per i dati di Shitek. Nello stesso spirito, i dipendenti proteggeranno i dati riservati di cui sono venuti in possesso durante i precedenti rapporti di lavoro.

8. Frodi, Protezione dei beni aziendali, contabilità

I dipendenti non devono mai lasciarsi coinvolgere in frodi o in altri comportamenti disonesti che coinvolgano le proprietà o i beni, oppure i report finanziari e contabili di Shitek o di terzi. Questi atti non comportano solo sanzioni disciplinari, ma potrebbero anche portare a un’incriminazione. I dati finanziari di Shitek costituiscono la base della gestione delle attività dell’azienda e dell’adempimento dei suoi obblighi verso le diverse parti interessate. Questi dati devono quindi essere precisi ed in linea con gli standard contabili di Shitek. I dipendenti dovranno salvaguardare e fare un uso adeguato ed efficiente delle proprietà di Shitek. Tutti i dipendenti dovranno cercare di proteggere le proprietà di Shitek contro perdite, danni, usi scorretti, furti, frodi, appropriazioni indebite e distruzioni. Questi obblighi riguardano sia i beni tangibili che quelli intangibili, compresi i marchi, il know-how, i dati riservati o esclusivi e i sistemi informativi. Nei limiti consentiti dalle leggi in vigore, la Società si riserva il diritto di monitorare e verificare come i propri beni vengono usati dai dipendenti, anche con una verifica di tutte le mail, dai dati e dei file presenti nella rete di terminali dell’azienda.

9. Discriminazioni e molestie

I dipendenti non devono mai, in forma diretta o attraverso intermediari, offrire o promettere benefici personali o illeciti, di tipo finanziario o di altro genere, al fine di ottenere o mantenere un business o altri vantaggi mediante terzi, sia a livello pubblico che privato. Non dovranno neppure accettare tali benefici in cambio di trattamenti preferenziali verso terzi. Inoltre, i dipendenti dovranno evitare qualsiasi attività o comportamento che potrebbero fare pensare o sospettare tale tipo di condotta o intenzione. I dipendenti devono essere consapevoli che offrire o accettare tali benefici illeciti al fine di influenzare le decisioni dei beneficiari, anche se non sono coinvolti funzionari governativi, non solo potrebbe portare a sanzioni disciplinari, ma anche a un’incriminazione. I benefici illeciti possono essere costituiti da qualsiasi cosa che abbia un valore per il beneficiario, compresi eventuali contratti di assunzione o di consulenza per parti terze strettamente correlate. I dipendenti devono essere consapevoli che le leggi elettorali in molte giurisdizioni proibiscono in genere il versamento di sovvenzioni da parte delle aziende a partiti o candidati politici.

10. Corruzione e subornazione

I dipendenti non devono mai, in forma diretta o attraverso intermediari, offrire o promettere benefici personali o illeciti, di tipo finanziario o di altro genere, al fine di ottenere o mantenere un business o altri vantaggi mediante terzi, sia a livello pubblico che privato. Non dovranno neppure accettare tali benefici in cambio di trattamenti preferenziali verso terzi. Inoltre, i dipendenti dovranno evitare qualsiasi attività o comportamento che potrebbero fare pensare o sospettare tale tipo di condotta o intenzione. I dipendenti devono essere consapevoli che offrire o accettare tali benefici illeciti al fine di influenzare le decisioni dei beneficiari, anche se non sono coinvolti funzionari governativi, non solo potrebbe portare a sanzioni disciplinari, ma anche a un’incriminazione. I benefici illeciti possono essere costituiti da qualsiasi cosa che abbia un valore per il beneficiario, compresi eventuali contratti di assunzione o di consulenza per parti terze strettamente correlate. I dipendenti devono essere consapevoli che le leggi elettorali in molte giurisdizioni proibiscono in genere il versamento di sovvenzioni da parte delle aziende a partiti o candidati politici.

11. Mancato rispetto delle norme

È responsabilità di ogni dipendente garantire il pieno rispetto di tutte le disposizioni contenute in questo Codice e chiedere chiarimenti quando necessario al proprio responsabile diretto, o al Direttore. ”Fare la cosa giusta” e assicurare i più elevati standard di correttezza è una responsabilità personale di ogni dipendente, che non può essere delegata. In caso di dubbio, i dipendenti devono sempre seguire i principi fondamentali specificati nell’introduzione a questo Codice. L’eventuale mancato rispetto di questo Codice può portare ad azioni disciplinari, che possono anche arrivare al licenziamento e, se giustificate, ad azioni giudiziarie e a sanzioni penali.

12. Segnalazione di comportamenti illegali o non conformi

I dipendenti dovranno segnalare qualsiasi prassi ocomportamento ritenuto non conforme alle disposizioni di questo Codice, o addirittura illegale, al loro superiore diretto o ai rappresentanti competenti. Se necessario, vista la natura della materia in oggetto, le segnalazioni di violazioni possono essere trasmesse direttamente ai più alti livelli, compreso il Direttore dell’Azienda. Quando possibile, le segnalazioni possono esserepresentate in via confidenziale o tramite i canali di comunicazione riservati ai dipendenti. Tutte le segnalazioni saranno adeguatamente approfondite. Shitek proibisce ogni ritorsione contro qualunque dipendente che effettui in buona fede tali segnalazioni, proteggendo al contempo i diritti delle persone denunciate.

© 2017 Shitek Technology Srl Concept – Corporate Identity and design: Shitek Technology Srl

Documento aggiornato in data 04.12.2017

 

DOWNLOAD

codice_etico_2017_Shitek_ITA/ENG