Energia. Telecontrollo. Sicurezza. Tutto questo nel cuore verde dell’azienda, in tutti i progetti, ovunque nel mondo.

Contabilizzazione del calore per Amministratori

Amministratore

La contabilizzazione del calore per Amministratori di Condominio

Nel settore industriale e residenziale la termoregolazione e la contabilizzazione sono i primi lavori da eseguire per poter ottenere successivi interventi di risparmio energetico.
Attraverso queste operazioni si pagherà solo il calore effettivamente consumato e si potrà gestire in maniera autonoma l’impianto di riscaldamento.
Con la DIRETTIVA 2012/27/UE, entro il 30 Giugno 2017, sarà obbligatorio installare un sistema di contabilizzazione del calore in tutti i condomini e immobili con riscaldamento centralizzato.

All’Amministratore è assegnato il compito della gestione del sistema di riscaldamento e di energia.

Shitek Technology offrirà agli amministratori di condominio un servizio sia di fornitura di apparecchi per la contabilizzazione dei consumi del calore (ed acqua), sia la telelettura degli stessi, così da poter offrire all’amministratore un servizio semplice e preciso dove poter rilevare la ripartizione dei costi e l’analisi dei consumi di ogni singolo appartamento in qualsiasi momento, tramite un portale Web (WebVisionCalore).

Sia per la Contabilizzazione Diretta sia per la Contabilizzazione Indiretta,  vi proponiamo una serie di prodotti, dai ripartitori e contatori di calore ai concentratori GSM, per arrivare non solo alla contabilizzazione precisa della quantità di calore utilizzata in ogni appartamento, ma anche ad una comoda e semplice telelettura e visualizzazione dei dati tramite PC, Tablet e Smartphone.

Con il Concentratore GSM nessun tecnico dovrà più entrare nelle abitazioni per leggere i dati, ma verranno direttamente visualizzati sul portale WebVision Calore, accessibile in ogni momento.

Inoltre, nell’ottica del rispetto e della coerenza verso tutti i condomini, con il telecontrollo della contabilizzazione del calore in tempo reale, il sistema avverte l’amministratore qualora ci fosse un tentativo di frode e/o manomissione e/o malfunzionamento al fine di prevenire eventuali contenziosi che si potrebbero verificare se il dato di fine anno non fosse aggiornato per mancanza di ricezione dati.
Questo può accadere a causa dei dati non pervenuti dai dispositivi di misurazione (i ripartitori di calore) andati in fault mesi addietro senza avere la possibilità di un ricalcolo preciso dei dati di consumo dell’utente.

Appunto Tecnico

La Contabilizzazione del Calore si divide in due tipologie a seconda di come è costruito l’impianto: Contabilizzazione Diretta e Contabilizzazione Indiretta.

  • La Contabilizzazione Diretta  è applicabile solo ad impianti con rete di Distribuzione Orizzontale o a Colonne Montanti Singole dove il fluido termovettore è distribuito ai singoli appartamenti, tramite teleriscaldamento o tramite un’unica centrale a servizio di più edifici. Qui si installerà un contatore di calore direttamente sui tubi di ritorno.

 

  • La Contabilizzazione Indiretta si applica ad impianti con rete di Distribuzione a Colonne Montanti. I termosifoni sono quindi alimentati da montanti diversi, dove non è possibile applicare un contatore di calore. Qui si utilizzeranno i Ripartiotori di Calore, applicati direttamente su ogni termosifone. 

Norme e Leggi Utili

  • Legge 9 gennaio 1991, n. 10
    Norme per l’attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso nazionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia

 

  • Articolo 26 Legge 10
    Progettazione, messa in opera ed esercizio di edifici e di impianti
    …Per le innovazioni relative all’adozione di sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione del calore e per il conseguente riparto degli oneri di riscaldamento in base al consumo effettivamente registrato, l’assemblea di condominio delibera con le maggioranze previste dal secondo comma dell’articolo 1120 del codice civile.

 

  • Articolo 1120 del Codice Civile

…I condomini, con la maggioranza indicata dal quinto comma dell’art. 1136 , possono disporre tutte le innovazioni dirette al miglioramento o all’uso più comodo o al maggior rendimento delle cose comuni…

…L’amministratore è tenuto a convocare l’assemblea entro trenta giorni dalla richiesta anche di un solo condomino interessato all’adozione delle deliberazioni di cui al precedente comma. La richiesta deve contenere l’indicazione del contenuto specifico e delle modalità di esecuzione degli interventi proposti. In mancanza, l’amministratore deve invitare senza indugio il condomino proponente a fornire le necessarie integrazioni…

  • Articolo 1136 del Codice Civile

…L’assemblea in prima convocazione è regolarmente costituita con l’intervento di tanti condomini che rappresentino i due terzi del valore dell’intero edificio e la maggioranza dei partecipanti al condominio.

Sono valide le deliberazioni approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio.

Se l’assemblea in prima convocazione non può deliberare per mancanza di numero legale, l’assemblea in seconda convocazione delibera in un giorno successivo a quello della prima e, in ogni caso, non oltre dieci giorni dalla medesima. L’assemblea in seconda convocazione è regolarmente costituita con l’intervento di tanti condomini che rappresentino almeno un terzo del valore dell’intero edificio e un terzo dei partecipanti al condominio. La deliberazione è valida se approvata dalla maggioranza degli intervenuti con un numero di voti che rappresenti almeno un terzo del valore dell’edificio…


Le delibere inerenti la contabilizzazione e termoregolazione del calore devono essere approvate in assemblea condominiale con la maggioranza degli intervenuti che corrisponda almeno alla metà del valore dell’edificio.


UNI 10200:2013

La norma stabilisce i principi per l’equa ripartizione delle spese di climatizzazione invernale e acqua calda sanitaria in edifici di tipo condominiale provvisti o meno di dispositivi per la contabilizzazione dell’energia termica, distinguendo i consumi volontari di energia delle singole unità immobiliari da tutti gli altri consumi.

 

RICORDIAMO che sono previste sanzioni da 500.00 a 2500.00 euro per chi non ottemperi alla installazione nei termini previsti e anche per chi non adotti i criteri imposti per la ripartizione delle spese.

Download

file-extension-pdf-icon Brochure Contabilizzazione del Calore per la scelta dei dispositivi

file-extension-pdf-icon Brochure Contabilizzazione del Calore  specifica per l’amministratore di condominio